Truffe in casa agli anziani: come evitarle

Purtroppo, gli anziani sono gli obiettivi preferiti dei ladri e dei malviventi in cerca di oggetti di valore, anche poco, da rivendere per fare qualche soldo. Si tratta di persone sole, spesso in cerca di compagnia, facili da manipolare che vanno istruite per evitare idi diventare preda dei malviventi. Ecco dunque alcuni consigli utili da mettere subito in pratica.

Usare sempre uno video citofono o lo spioncino

Prima di aprire la porta, è sempre bene chiedere chi è e controllare dallo spioncino della porta blindata o addirittura dal video citofono. Spesso i ladri sono soliti fingersi dei tecnici del gas, della compagnia telefonica  simili per fare un sopralluogo e verificare se ci sono e quali sono i sistemi di sicurezza presenti.

Gli anziani dovrebbero tutto avere una porta blindata che è il primo modo per allontanare i topi d’appartamento che sanno che non è possibile aprirla con la forza.

Chiedere sempre il cartellino di riconoscimento

Quando suona alla porta un qualche tipo di tecnico, si deve sempre chiedere di esibire il cartellino di riconoscimento. Oggi il personale che va di casa in casa è obbligato ad avere un tesserino da esibire all’occasione. Chi ne è sprovvisto, è molto sospetto.

Ovviamente, anche i tecnici che hanno il tesserino possono esser dei truffatori quindi il consiglio è appuntare su un pezzo di carta nome e cognome ed evitare di farlo entrare se in casa si è da soli.

Chiedere conferma alla ditta

Per essere certi che tutto sia in rodine, l’anziano che ha ricevuto la visita del presunto tecnico e appuntato il suo nome, dovrebbe chiamare la ditta e verificare che si tratti di un dipendente. Chiamare il figli, il vicino, il nipote etc. per farsi aiutare è ovviamente implicito.

 Non dare dettagli personali

Chi fa entrare in casa un qualsiasi tecnico non deve dare dettagli personali delle propria vita perché potrebbe trattarsi di un malvivente che sta raccogliendo informazioni. Vietato dire “esco tutti i pomeriggi per andare …”, “sono sempre solo, i miei parenti non vengono mai a trovarmi”.

Per prendere subito un appuntamento, clicca qui www.porteblindateroma.eu