Revisione caldaia: le operazioni principali

Nel momento in cui si parla di revisione periodica della caldaia, dovresti conoscere perfettamente quali sono le operazioni svolte dal tecnico della manutenzione e assistenza caldaie Junkers Roma. Se ignori questo fatto o non lo conosci con precisione, leggi immediatamente questa vita che ti spiega che cosa dovrebbe fare un buon tecnico.

  1. Controllo della pressione

La pressione è un parametro che va sempre controllato perché permette alla caldaia di funzionare correttamente. Dovrebbe sempre essere incluso tra uno e due bar. Se così non fosse, il tecnico la regola riportandola a il livello ottimale tramite operazioni come fiutare i termosifoni oppure aggiungere nuova acqua nel circuito.

  1. Pulizia della caldaia

Altra operazione fondamentale per la buona funzionalità dell’apparecchio è la pulizia. Come il passare del tempo, sulle parti interne dell’Italia che si di uno strato di sporcizia. Si tratta di polvere e fuliggine che vanno rimossi prontamente prima che si incrostino e compromettano la funzionalità. Il tecnico della manutenzione e assistenza caldaie Junkers Roma utilizza un aspirapolvere e altri strumenti per pulire le parti interne della caldaia.

  1. Verifica dei fumi

La verifica dei fumi è un servizio sempre incluso durante la revisione periodica dell’apparecchio in uso. Si tratta di utilizzare uno strumento che registra la quantità e il calore di fumi prodotti dalla caldaia. Questi controlli consentono di regolarizzare la caldaia e ottenere le certificazioni del caso.

  1. Sostituzioni parti usurate

Infine, il tecnico della manutenzione e assistenza caldaie Junkers Roma si occupa anche di sostituire i componenti usurati. Anche se non sono completamente rotti e mal funzionanti, vale la pena sostituirli quando presentano segni di usura per evitare che si rompano all’improvviso mandando in blocco la caldaia, magari proprio quando serve di più. Questo aiuta a prevenire i guasti nel corso del tempo e anche le chiamate di emergenza al tecnico.