Non la solita grigliata: alcune ricette speciali a cui non avevi pensato

Pensando alla grigliata, a molti vengono in mente braciole, ali di pollo, salsicce etc. ma non è detto che sulla griglia ci debba finire solo ed esclusivamente carne. A molti non piace la carne, altri seguono regimi alimentari particolari o, semplicemente, c’è voglia di provare qualcosa di diverso anche per testare il nuovo barbecue. Dopo aver scelto il barbecue migliore grazie ai consigli di su www.atuttobarbecue.it ecco alcune ricette diverse dal solito di antipasti e piatti principali da gustare nelle belle giornate di sole durante un pranzo gourmet.

Tomini alla griglia

I formaggi sono perfetti per esser cotti alla griglia. Il segreto è usare un formaggio non troppo morbido; sono quindi vietati mozzarelle, formaggio spalmabile. In poche parole, il formaggio deve restare in fetta. Addirittura si possono grigliare le croste del formaggio, a patto che non siano di plastico.

Una buona idea potrebbe essere quella di grigliare i tomini. Essendo già mono porzione non serve tagliarli ma si mettono così come sono, crosta compresa, sul barbecue. L’esterno si griglia con le classiche righette nere mentre il centro diventa morbido e si scioglie: una vera prelibatezza!

Polenta con lardo

Per un antipasto gustoso da preparare alla griglia è la polenta con il lardo, preferibilmente di Colonnata IGP. È sufficiente prendere la polenta, fatta in anticipo e messa a raffreddare in una teglia rettangolare. In alternativa, al supermercato si trova già in forma rettangolare da tagliare a fette. Si mettono le fette di polenta sulla griglia fino a quando si formano le fantomatiche righe nere su ogni lato. Una volta tolte dalla griglia, ancora bollenti, basta sistemare le fettine di lardo tagliate sottilissime. Il lardo si scioglie un po’ e rende lo stuzzichino delizioso. Il tocco in più? Un po’ di rosmarino, mancabile in tutte le grigliate sul balcone, terrazzo o all’aperto.

Spiedini di pesce

Chi non mangia carne non è detto che debba rinunciare alla grigliata. Si possono fare alla grigli tantissimi tipi di pesce. Si possono mettere sul barbecue pesci interi, a patto che prima siano eviscerati come trote, branzini, orate. Il pesce in tranci è un’altra opzione: tonno e salmone sono ottimi alla griglia.

Una soluzione gustose e anche più accattivante per i bambini consiste nel preparare degli spiedini di pesce alla griglia. Al supermercato se ne trovano di già pronti da buttare subito sulla carbonella oppure si possono realizzare da sé magri seguendo i consigli del pescivendolo che consigli i pezzi migliori da inserire sullo stecchino.

Gamberi alla griglia

Butta sul tuo barbecue direttamente con tutto il carapace senza pulirli i crostacei come gamberi e scampi ma anche le più raffinate aragoste o granchi. La cottura non richiede tanto tempo: i crostacei sono pronti non appena assumono una colorazione arancio intenso, rosso. Una volta tolti dalla griglia, ogni commensale toglie il carapace e gusta l’interno. Ovviamente, più piccoli sono i crostacei, tipo gamberetti, si farà un po’ più di fatica ma sicuramente ne vale la pena.