Costo defibrillatore

Defibrillatore- HeartSinepadScegliere il miglior defibrillatore presente in commercio non è cosa semplice, soprattutto poi se vogliamo risparmiare anche qualcosa e scegliere un modello economico.

La prima cosa che dobbiamo tener di conto è questa: il costo defibrillatore è chiaramente variabile per molteplici fattori, ma non può essere preso il considerazione come unico metro di giudizio quando ci accingiamo a comprarne uno. Altra cosa fondamentale da considerare infatti, è l’utilizzo che dovremo farne.

Nel momento stesso in cui dobbiamo comprare un defibrillatore dobbiamo valutare quindi qual è l’uso che ne faremo. A questo punto, entrerà in gioco il classico fattore qualità-prezzo.

Come individuare la destinazione di utilizzo?

Per prima cosa dobbiamo valutare qual è potenzialmente il tipo di vittima e ovviamente il tipo di soccorritore. Il costo defibrillatore verrà poi valutato in un secondo momento. Analizziamo ora questi due punti.

Tipo di vittima: è probabilmente il parametro meno incisivo, anche se quelle persone che soffrono di cuore, potrebbero trarre beneficio nell’avere un defibrillatore domiciliare. E’ importante anche ricordare che alcune condizioni fisiche devono portare a una modifica dei parametri che riguardano il voltaggio della scarica, ecco perché è bene scegliere un defibrillatore che permette di gestire le impedenze alte.

Tipo di soccorritore: porta a individuare il defibrillatore con il metronomo incorporato o che fornisca anche una risposta positiva/negativa sulla qualità stessa del massaggio cardiaco. Si tratta in realtà di punti da non sottovalutare quando si va ad acquistare un defibrillatore.

Quanto costa un defibrillatore?

Il costo defibrillatore va tenuto in considerazione sia dal punto di vista dell’acquisto che della futura manutenzione.

Dobbiamo tener di conto che il defibrillatore migliore è quello certificato e che funziona anche in condizioni e ambienti un po’ particolari. E’ importante anche che riesca a lavorare nelle varie condizioni di temperatura esterna. Perde senso l’acquisto di un defibrillatore se il modello economico porta a un cattivo funzionamento e una mancata riuscita del suo scopo principale: salvare vite.

Infine vi è la spesa di manutenzione, da considerare anche in base alla durata della garanzia. Ci sono defibrillatori con garanzie piuttosto lunghe, come ad esempio il samaritan che dura 10 anni, e quelle più corte. La spesa di manutenzione di samaritan è di soli 30€ l’anno per 10 anni, cosa che porta a un notevole risparmio nel tempo.

per Info e/o Prenotazioni contattare ” HeartSine” Telefono 800363525